Spring Attitude – Roma, 19 – 21 Maggio

Spring Attitude è un festival che parla di fermenti musicali e culturali, una primavera di tendenze, un’attitudine alle novità e alle contaminazioni. È un macro contenitore di generi musicali e arti visive che in tre giorni e tre location racchiude un fittissimo calendario di concerti e dj set in cui la musica elettronica viene declinata nelle sue versioni più originali, oltre a performance artistiche e workshop.

Sempre al passo con le tendenze, Condé Nast Johansens, una delle guide di alberghi più importante e di qualità, propone strutture innovative che strizzano un occhio ad arte e design e grandi classici di charme rivisitati in chiave moderna. Gli alberghi affiliati a Condé Nast Johansens, tutti centralissimi, dal b&b all’intima dimora e al grande albergo, sono l’ideale per chi trascorre tre giorni a Roma.

Alla sua settima edizione, con 12.000 biglietti venduti solo per quella dell’anno scorso, Spring Attitude è sperimentazione musicale e visiva, un atteggiamento fresco, curioso e aperto nei confronti di tutto ciò che è percezione uditiva e visiva: si ascolta, si balla, si osserva, si gioca, si interagisce. Dal 19 al 21 maggio sbocciano quindi a Roma tanti appuntamenti con esibizioni musicali, dance floor, opere d’arte dal vivo e workshop. Le esperienze saranno amplificate dalla particolarità delle location: le sezioni Performance, Arts&New Media ed Educazione avranno sede nel Museo Maxxi, nello Spazio Novecento e nell’ex Caserma Guido Reni.

Le proposte musicali, fra grandi ritorni e attese anticipazioni, includono importanti nomi della scena contemporanea elettronica, gruppi e DJ italiani e di tutto il mondo, spingendosi fino ai confini delle contaminazioni più svariate. Parola d’ordine: ibrido. Tra gli artisti in scena Air, celebre duo francese, IoSonoUnCane, Swoosh, Cosmo e moltissimi altri.

La sezione Arts & New Media è al suo secondo anno e con le performance e installazioni artistiche del progetto SPRING +ON ospita artisti di diverse nazionalità e culture.

L’assoluta originalità di Spring Attitude si vede anche nell’attenzione a tutte le fasce di pubblico: a bambini dai 6 ai 10 anni è rivolto uno dei tre workshop sulla relazione fra suono e arti visive in collaborazione con RUFA: la mattina del 21 maggio nel giardino di Explora – Museo dei bambini di Roma, “Mi ricordo un suono” invita a realizzare giocando una mappatura sonora della città. Un altro laboratorio previsto nel pomeriggio del 19 maggio ha il nome suggestivo “Suonare la luce” e prevede la costruzione e la sperimentazione guidata dei sintetizzatori Lumanoise (mini-synth che suonano se colpiti dalla luce): i partecipanti costruiranno il proprio strumento e potranno sperimentarlo per creare insieme una jam-session improvvisata di luci e suoni.

Giulio Pantalei

About Giulio Pantalei 122 Articoli
informazioni biografiche