EventiMusica

Panta. E’ record stagionale a Le Mura il live della band

I Panta entrano sulle note del tema di Twin Peaks perché è come se volessero portarti in quel mondo. Sonorità oniriche alternate a sferzate di distorsioni potenti, sezioni ritmiche martellanti intervallate da atmosfere sospese e suggestive, e soprattutto testi che ti prendono per mano, ti avvolgono e ti portano nell’abisso solo per farti vedere meglio la luce che da lì si può vedere, per farti risalire alla fine.

C’era sicuramente attesa per questo concerto, realizzato con Giovedissimo e Borghetta Stile nella venue capitolina de Le Mura (zona San Lorenzo) e certamente la nutrita fila che già verso le 22:30 si era formata fuori dal locale lasciava intuire che la serata sarebbe stata qualcosa di speciale tra la giovane band romana e il suo pubblico. Ottima prova fin da subito per le band di apertura: i Lumen di Emanuele Binelli aprono le danze creando un’atmosfera intimista tra piano e chitarra con un cantautorato di spessore e qualità, in cui spiccano voce e testi dall’impatto estremamente raffinato; a seguire i Domovoi di Daniele Failla, che muovono verso territori decisamente più Grunge e Stoner, tra overdrive e chitarre slide accompagnati da un basso potente e testi schietti.

Verso le 11:20 salgono i Panta e le tinte si fanno subito più oniriche, le luci viola e azzurre, e il sipario si apre su Luce 3, energico brano rock che mette subito in chiaro le cose: “Tu sei l’unica luce / che spegnerei” per continuare con la provocatoria Così è abbastanza Indie?, che fa scatenare il pubblico, seguita dalla malinconica e romantica La Metro Ha il Tuo Nome. Seguono Lacrime Criminali e Roma Dolce Tenebradue brani di assoluta finezza musicale e testuale, intonati da molti nel pubblico fino alla cover dei Depeche Mode, grande influenza per la band romana, insieme a Gentile con I Feel You. La scaletta continua poi fino agli ultimi due brani, cantati e ballati praticamente da tutti i presenti, Svegliati Adesso e Amaledirechelami, l’ultimo singolo che avevamo presentato proprio all’uscita una settimana fa anche su queste pagine, che chiudono il concerto in un vero e proprio trionfo, sancito dal record stagionale di ingressi a Le Mura, pressoché sold-out, e soprattutto dal sentore che questi ragazzi stiano costruendo qualcosa destinato a durare nel tempo, a prescindere dalle mode del momento. Occhi aperti.

Foto di Daniele L. Bianchi.

Una bella photogallery della serata è stata pubblicata su Cheap Sound con gli scatti di Bruno “Pek” Pecchioli:

Giovedissimo a Le Mura con Panta, Domovoi e Lumen

Qui la scaletta completa:

https://www.setlist.fm/setlist/panta/2018/le-mura-rome-italy-1becad8c.html

 

Alessandro Carloni

Previous post

VERATOUR E RADIO ITALIA, UNA SETTIMANA SPECIALE ASSIEME

Next post

40 mq: il 19 Aprile la prima al Teatro dell'Angelo, sfidando il rischio di chiusura

Redazione

Redazione