Anna Magnani al Vittoriano

In mostra fino al 22 ottobre la vita di Nannarella icona del cinema italiano

La sala Zanardi del Vittoriano è dedicata alla musa del cinema neorealista italiano, la romanissima Anna Magnani. La mostra, aperta fino al 22 ottobre, è un percorso culturale che, attraverso filmati, materiali audio, fotografie e video ripercorre la vita dell’attrice e, di pari passo, la filmografia che ritrae Roma nella sua evoluzione. La mostra presenta anche filmati inediti che riprendono Nannarella sia sul set che nella vita privata tra le strade della città eterna.
Il complesso del Vittoriano ancora una volta dedica i suoi spazi a uno dei personaggi più illustri del Belpaese, l’attrice che con il suo volto non ha solo rappresentato una Roma ai limiti, ma anche il volto drammatico dell’Italia all’indomani del fascismo, volta alla ricerca della sopravvivenza proiettata verso un disperato bisogno di modernismo.
L’esposizione è curata da Mario Sesti, regista, critico cinematografico e giornalista, in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia-Cineteca Nazionale e dell’Istituto Luce Cinecittà, che hanno messo a disposizione i loro archivi fotografici.

Giorgia Isabella Tripaldi